Brasil: 24/05/2017 20:24  Itália: 25/05/2017 01:24
Escolha o circulo trentino do seu Estado
Circolo Trentino

Notícias

Alpinista trentino Elio Orlandi retrata sua visita ao Brasil em Artigo. Confira !


(Foto cedida: na prefeitura de Gaspar-SC)

 

italiano

Eccoci di ritorno dal Brasile che non ti aspetti…

Tutto bene… anzi, ottimo!

E’stato bello vedere lo stupore negli occhi di bambini e adulti, e risulta tutto così sorprendente che questo passaggio di emozioni avvenga in ambienti di mare e spiagge atlantiche, di piatte pianure e in grandi città che, all’apparenza, non hanno nulla a che fare con le tradizioni, la cultura e le attività di montagna.

Evidentemente la gente sente ancora il bisogno di sensazioni sincere, e forse  le loro origini, misteriosamente avvertite, destano una curiosa sensibilità, ed entusiasmo per qualsiasi manifestazione che, per quanto insolita, ve le riporti.

In tutte e quattro le tappe del nostro viaggio nel Brasile trentino, la disponibilità, l’accoglienza, la gentilezza, e lo scambio di idee e di cultura sono stati toccanti.

Per iniziare, Salvador de Bahia; città vivace ed affascinante, dai mille colori ed altrettanti contrasti, influenzata quasi all’ottanta per cento da discendenti di cultura afro-bahiana confusa in una mescola di altre razze e migrazioni provenienti da varie parti del globo.
In questo amalgama la competenza, l’accortezza e la filosofia positiva di Marco Nicoletti ci ha guidato nel caos variopinto di bancarelle, autobus, veicoli di ogni tipo, incroci, strettoie, chiese, favelas, piazze, palazzi e spiagge. La sempre presente, bonaria ed attenta compagnia di Marcelo Margon, invece, è stata complemento prezioso di disponibilità ed organizzazione. La serata non è stata, e ce lo aspettavamo, delle più affollate, ma le persone presenti sono rimaste visibilmente stregate da quelle per loro straordinarie immagini di montagne ed infinito.

A Vitoria, città ordinata ed elegante, ricca di ponti, spiagge, isole e palazzi e seconda tappa del viaggio abbiamo incontrato cordialità, cortesia ed altrettanto calore umano.

Completamente diversa da Salvador, si intuisce chiaramente l’impronta europea con tanta voglia di fare e molta volontà di emergere e quindi di crescere. Questa vocazione alla modernità è incarnata soprattutto dal dinamismo dei discendenti di migrazioni trentine e italiane. Perennemente in competizione nella ricerca del miglior benessere con gli stati limitrofi, anche in tavola si avverte la simpatica e curiosa contesa della “Moqueca”,  piatto a base di pesce cucinato in modo leggermente differente da Salvador.

Il garbo e l’amabile disponibilità della famiglia Margon, con Marcelo, Maria, Renato e Roberta, ci ha reso tutto più gradevole e facile. Allestita con un’organizzazione e dedizione impeccabile, la serata presso il Circolo Trentino, è stata molto seguita e fitta di emozioni, con molta partecipazione ed entusiasmo.
L’incontro poi, ed il confronto con una delegazione di arrampicatori dell’entroterra dello stato di Espirito Santo, è stata ulteriore occasione di scambio di idee, conoscenze e ammirazione per le magnifiche immagini delle loro stupende e caratteristiche torri di porfido e granito, dove esercitano con evidente bravura la loro passione per l’arrampicatauna vera sorpresa, per noi.

Ed il viaggio è proseguito seguendo, in un certo senso, il segno della memoria storica, incontrando gente cresciuta con ritmi diversi a migliaia di chilometri di distanza da noi, ma con le nostre stesse tradizioni e con una gran voglia di risentire l’antica parlata trentina.

Prima sostando a Piracicaba nello stato di São Paulo, a poca distanza dalla omonima e caotica megalopoli e situata in una delle zone più prospere del Brasile, poi transitando per la comunità trentina di Santana e quindi giungendo al paesino di Santa Olimpia, il passaggio delle forti emozioni è stato graduale per il notevole contrasto tra le diverse realtà, ma l’incontro con questa gente ci ha dato l’impressione di ritrovarci come a casa nostra.

In pieno clima di festeggiamenti folcloristici, ricorrenze religiose e rimembranze popolari, ci siamo subito sentiti coinvolti e intrigati da quella aperta e spontanea manifestazione di profondo legame con le antiche origini, a quel loro genuino orgoglio di sentirsi ancora sinceramente e tenacemente trentini se pure in terra lontana, rafforzato da un estemporaneo e singolare attaccamento spiccatamente influenzato da radicate tradizioni tirolesi.

Se pure molto impegnato nell’organizzazione di queste rilevanti ricorrenze della memoria, la vivace e simpatica intraprendenza di Eraldo Stenico è stata anche capace di ritagliare spazio e tempo per una insolita proiezione antimeridiana, conclusa poi in una molto apprezzata e originale scorpacciata in una delle tante e famose “churrascarie” saopauliste.

L’ultima trasferta ci porterà due giorni dopo, e di nuovo, sulle rive dell’oceano nella città di Navigantes per poi inoltrarci nelle zone interne dello stato di Santa Catarina fino a Gaspar, dove ci accoglierà una nutrita ed attiva comunità di trentini e veneti. Breve puntata a Blumenau con occasione di conoscere le tradizioni e la cultura al profumo di luppolo di una indubitabile discendenza di emigrati tedeschi per poi tornare a vivere la parte, per noi, forse più emozionante di tutta la nostra esperienza in terra brasiliana: gli incontri con le classi di bambini di due diverse scuole. Difficile trovare le giuste parole per descrivere lo stupore che si vedeva nei loro occhi per tutte quelle immagini mai viste e capaci anche di dare loro emozioni che non avevano mai provato.

Impossibile rimanere insensibili alla meraviglia che si rifletteva dall’intensità dei loro sguardi, tanto che la commozione coinvolgeva pure maestre ed insegnanti, ma altrettanto impossibile non farsi prendere dall’instancabilità di Lovidio Bertoldi e dalla dolce disponibilità di Debora Daros.

La serata Dolomiti Unesco, con le altre varie proiezioni in programma, ha avuto luogo nella sala teatro messa a disposizione dal Comune. La folta partecipazione e l’entusiasmo dimostrato dalla comunità presente ci ha riconfermato la certezza del successo di questa iniziativa, pensata e voluta dal Servizio Emigrazione della Provincia in stretta collaborazione con il Film Festival di Trento.

Sul volo che da Florianopolis ci portava di ritorno in Italia, il vortice delle considerazioni riavviava già il suo turbinoso giro, dando inizio ai ricordi di quanto appena vissuto e riponendoli subito nello scrigno prediletto delle esperienze positive ed utili.

Abbiamo avuto la preziosa opportunità di conoscere e confrontarci con persone come noi che hanno le nostre stesse radici, come alla riscoperta di un tempo che non è ancora del tutto perduto ed in luoghi, che se pur lontani e diversi dai nostri, ci hanno dato la possibilità di ritrovare la presenza della cultura e delle tradizione che ci lega tuttora ed indissolubilmente alle stesse origini.

Testo: Ufficio Emigrazione PAT.

Il programma della trasferta sul sito di Trento Film Festival


Voltar ao índice de notícias

ufficio stampa

Mural

Veja todos os recados
Olá a todos. Gostaria de saber mais sobre a famíl ...
OSMIR LUIZ SARDAGNA JUNIOR
Joinville - 08/02/2016
Olá, Bom dia! Sou Alberto Perini Neto de Lavras, g ...
ALBERTO PERINI NETO
Lavras - 03/09/2013
I ENCONTRO DA FAMILIA DELLAI DIA 06/10/2013 EM SI ...
FRANCISCO DELLAI
ARARAS - 03/09/2013
Procuro informacoes sobre a familia Comper agradeç ...
EDERSON COMPER
Lebon Regis - 01/09/2013
NOME DO MEU AVO ANTONIO DALPRAT AVO´EMILIA LOTTER ...
SONIA MARIA DALPRAT DE HELD
VINHEDO - 23/08/2013
Aqui em Alfredo Chaves (ES) existe uma grande famí ...
RUZERTE DE PAULA GAIGHER
- 17/08/2013
Ola! posso te ajudar ? sou da família Pizzini , qu ...
GIOVANNA PIZZINI ZONTA
Sorocaba - 10/08/2013
buonasera,sono il nipote diGIAMPIETRO CARRARO E WA ...
PAOLO FERRAMOSCA DOMENICONI
cittadella - 27/07/2013
Olá Nayara como vai? Espero que bem! Gostaria de c ...
MARI
SAO PAULO - 20/07/2013
Ola Nayara, eu tbém sou descendente de trentinos, ...
JOAO STEPHANO
Londrina - 14/07/2013
Amanda peliciolli cantora e instrumentista canta e ...
AMANDA PELICIOLLI
LUZERNA S/C - 07/07/2013
Olá Paulo, Sou descendente de Marchi por parte de ...
DANIELA CAMPESTRINI
Joinville - 24/06/2013
Andressa, as irmãs de meu avo Orsola Anesi casou c ...
DANIL JOÃO ANESI
Blumenau - 21/06/2013
Ola Sou descendente dos Girardi e Stolf. Tenho al ...
SANDRA GIRARDI
Blumenau - 08/06/2013
Veja todos os recados

Enquete

Para solucionar o problema das “filas da cidadania” diante dos consulados italianos no Brasil, o governo italiano lançou a “task force”. O que você acha disso ?
Resultado parcial

Publicidade



E-mail:
Senha
Comunità trentina del Brasile
Comunità dei circoli trentini del Brasile - http://www.trentini.com.br/